MARIO FALLINI

autoreNato ad Alessandria nel 1947, interessato al rapporto parola e immagine adatta tecniche e materiali ai suggerimenti che gli derivano da varie discipline (iconologia, mnemotecnica, critica warburghiana) traducendoli con procedimento analogico e metaforico in opere che il titolo integra in modo sostanziale. Dal 1989 dedica il suo impegno alla riscrittura mediante calligrammi di opere come Il Milione e Le Mille e una notte esposta con La Carta della Memoria nel 2004 nella Biblioteca dell'Università di Pisa nell'ambito del convegno tenutosi alla Scuola Normale Superiore, dal titolo Con parola brieve e con figura durante il quale presenta il video Un Concettismo. Un'altra opera significativa di riscrittura é quella che riveste le pareti della Chiesa della SS. Annunziata di Alessandria (progettata dagli architetti Carpani Masoni Tasso) che, in 231 formelle di ceramica, riporta il testo integrale dell'Antico e Nuovo Testamento. Il legame della sua arte con l'architettura e il design è un elemento fondamentale del suo percorso artistico e ideazione e tecnica si fondono nel progetto che diventa oggetto d'arte. Attualmente si sta dedicando alla realizzazione in dimensioni reali del Teatro della Memoria sulla base del testo l'Idea del Theatro di Giulio Camillo (1550).

?>